Bibliografia del dialetto barese

Eccovi qui di seguito una importante Bibliografia sul nobile dialetto barese. Assai ringrazio il giornalista Vittorio Polito di Bari che mi ha, molto cortesemente, dato il permesso di pubblicarla su questo sito.
franz falanga

https://illiweb.com/fa/empty.gif

DIALETTO BARESE - BIBLIOGRAFIA AGGIORNATA AL 31 DICEMBRE 2016
N.B. La bibliografia si riferisce esclusivamente ad opere in possesso di Vittorio Polito

AA.VV.: Lingua e dialetto nella tradizione letteraria italiana. Atti Convegno di Salerno, 5-6 novembre 1963. Salerno Editrice, Roma, 1996. Un panorama ricco, vario e mosso, per toni, voci, tematiche, che appare assolutamente necessario recuperare e riconsiderare adeguatamente all'interno del più ampio disegno della letteratura nazionale.
AA.VV.: Il dialetto, dignità di comunicazione, dignità sociale. Pubblicato a cura dell’AIERRE, Bari, 1997, (1ª Edizione). Realizzata a cura di Francesco Mininni, Matteo Gelardi e Vittorio Polito.
AA. VV.: Il dialetto, dignità di comunicazione, dignità sociale. Pubblicato a cura dell’AIERRE, Bari, 2000 (2ª Edizione riveduta e ampliata). Realizzata a cura di Francesco Mininni, Matteo Gelardi e Vittorio Polito. Coordinamento di Vittorio Polito. Si tratta di una serie di capitoli che trattano l’argomento dialetto a scuola, a tavola, nell’informazione, nella comunicazione tra medico e paziente, su San Nicola ed altro.
ABATESCIANNI G.: U' Malevèrme, Progedit Editore, Bari, 2011. Poesie e racconti scritti in un pessimo dialetto barese.
ABATESCIANNI G.: Pennellate baresi. Nuova Palomar Editore. Poesie e racconti.
ALLOGGIO F.: Cape o crosce? Testa o croce? Levante Editori, Bari, 2006. È una rassegna illustrata di giochi recuperati alla memoria scritti in dialetto barese con sintesi in lingua italiana a fronte. Presentazione di Vittorio Polito;

ALLOGGIO F.: Originale adavère (commedie), Editrice Proto, Bari, 2002;
Il volume riporta quattro commedie: La signora Chella, con la quale riprende i temi del malcostume imperante negli anni ’80-’90, in particolare la corruzione, proprio nel momento in cui era in pieno svolgimento l’operazione Mani pulite. Pasque, Pasquine e Pasquètte… sime fatte buongioche e trèssètte, che rappresenta uno spaccato di vita vissuto, riportandoci nel periodo (1965-1975) in cui il boom economico ha portato un certo benessere. U malate o’mott, che potrebbe sembrare una trascrizione del celebre Malato immaginario di Molière;
ALLOGGIO F.: La letteratura italiana in dialètte barese. Ed. LUTE Eurolevante, Bari 2014;
BARRACANO V.: Vocabolario dialettale barese, Mario Adda Editore, Bari, 1981;
BARRACANO V.: Do chioscheduSerìne, Stampa Istituto Apicella, Molfetta 1969. Poesie
BATTISTA E.: Quattefacce (commedie), Ed. Pubblicità & Stampa, Modugno, 2000. La commedia principale è riferita a chi cambia opinione e idee con grande facilità e si svolge in una normale famiglia di pescatori della città vecchia, inserita in una “bufera” che la costringe ad una trasformazione traumatica e rivelatrice, costretta a vivere con le entrate di un modesto pescatore, il cui lavoro è legato a fattori ambientali e meteorologici. Le altre due sono “Ji so u megghie” e “Pover’a ce capète”.

BATTISTA E.: Bari, amore e... poesia, Levante Editori, Bari, 2008; Poesie.
BIZZARRO R.: Spundapete, Levante Editori, Bari, 1998; Poesie.
BLASI N.: Mo vene Natale... Filastrocche della Tradizione Popolare Pugliese. Wip Edizioni, Bari, 2002.
BLASI N.: Girotondo di Fiabe: "La cape duTurchie". Stampa Wip Edizioni, Bari 2002.
BLASI N.: Girotondo di Canti. Wip Edizioni, Bari, 2002.
BLASI N.: Girotondo di Giochi. Filastrocche della Tradizione Popolare Barese. Wip Edizioni, Bari 2002.
BLATTMANN D’AMELJ G.: Poetare e… sognar. Vol. II, Wip Edizioni, Bari 2009. Poesie in lingua e in dialetto.
CANONICO L.: Abbàsce o Muèle, Ed. La Tipografica, Matera, 1996; poesie.
CANONICO L.: Mile e na notte, Ed. La Tipografica, Matera, 2000. Sapienza popolare in mille proverbi baresi scritte in dialetto e in lingua con il relativo significato. I proverbi sono divisi in vari capitoli (religione, amicizia, amore, animali, lavoro, casa, ecc.);

CANONICO L.: IaRie d'u paiìse mì! Ed. Arteprint, Matera, 2007; Poesie;
CANONICO L.: U Vangèle (chendate da le quatte evangeliste: Matté, Marche, Luche e Giuanne). Stampa Pressup Roma 2014.
CAPRIATI G.: Versi dialettali, Tip. Grandolfo, Bari, 1949; Poesie
CAPRIATI P.: La Carestì, Soc. Editrice Tipografica, Bari, 1944; Poesia;

CARATU' P., PEGORARI D.M., RUBANO A.: Bari fra dialetto e poesia, Ed. Palomar, Bari, 2008. A cura e con introduzione di Francesco Tateo.
CARBONARA A.: U Vangele alla manere de Marche veldate a la barese. Wip Edizioni,  Bari 2013.
CAROFIGLIO V.: La Fèmmenaqualùngue (Tiàdre).Edizioni del Sud, Modugno, 2000. Si tratta di un’opera originale che intorno alla figura di una “donna qualunque” o del suo sogno di recitare con il suo attore preferito in un riaperto Teatro Margherita, ovvero di recitare Scèche-SpirreGuglièlme (Shakespeare), veldàte a la barèse e ’mbregghiàte dall’autore.
CATINELLA M.: Na Rose… pèTtè, Oceano Edizioni, Bari, 1999; Poesie
CEDDÌA D.: Pìinze che la capa tò – Edizioni dal Sud, Bari 2014; Rimando in lingua barese;                                                                      
CERVINI R., SCIONTI M.: La Manifattura Tabacchi di Bari, Adda Editore, Bari 2003.Storia e progetto di un opificio del Novecento.
CIMMARUSTI V., INGROSSO N.: U cazzarizze (Farsa), Levante Editori, Bari, 1980; Farsa in due atti;
COLASUONNO G.: Storie di parole pugliesi (Saggio lessicale comparato dei dialetti baresi), Tip. Meridionale, Cassano Murge (Ba), 1980;

COLASUONNO G.: Dizionario dei dialetti pugliesi, Franco Milella Editore, Bari, 1991;
CONESE D’APOLITO M.: La vite me pìgghie pe mane, Progedit Ed., Bari, 2003; Poesie
CONESE D’APOLITO M.: Lettere a San Nicola, Progedit Ed., Bari, 2005;
CORTELAZZO M., MARCATO C.: Dizionario etimologico dei dialetti italiani. Ed. UTET, 2009.
D'AMARO S. (a cura di): Voci del tempo (La Puglia dei poeti dialettali) + CD mp3. Con note linguistiche di Francesco Granatiero. Ed. Gelsorosso, Bari, 2011. Poesie.
D’AMBROSIO V.: L’andevescìgghie de Natàle, Ed. Puglia Grafica Sud, Bari, 1985. Una commedia.
DAMMACCO V.: La vita in versi, Ecumenica Editrice, Bari, 1998. Poesie
DE BENEDICTIS G.: Chiange, rite e… pijnze, Schena Editore, Fasano, 1986; Poesie;

DE BENEDICTIS G. (Giudebbe): Canti di Giacomo Leopardi tradotti in vernacolo barese. Schena Editore, Fasano, 1987.
DE FANO V.: U vindisette, Edizioni della Libreria Laterza, Bari, 1980. Poesie
DE FANO V.: Fascidde, Schena Editore, Fasano 1982. Poesie
DE FANO V.: Benàzze, Schena Editore, Fasano 1986. Poesie
DE FANO V.: La cialdèdde, Schena Editore, Fasano 1989. Poesie
DE FANO V.: Arreggettànne le fjerre. Schena Editore, Fasano 1990. Poesie
DELL'ERA D.: U munne de tagranne (Il mondo del nonno), Editrice "La Vallisa", Bari 1985. Poesie in dialetto barese.
DELL'ERA D.: Le mestjierecchiùandiche. Schena Editore, Fasano (BR), 1990. Poesie.
DE MARTINO F. (A cura di): Puglia Mitica. Levante Editori, Bari 2012. In questo ponderoso libro (pagine 1310), si parla, anche di opere in dialetto. Tra l'altro, della farsa quasi mitologica "La Capasedde" di Giovanni Panza (edizione critica basata sulla copia d'autore messa a disposizione da Emanuele Panza - a cura di Vittorio Polito, Rosa Lettini Triggiani e Giuseppe Gioia).

DE MATTEIS G. (a cura di): La poesia dialettale pugliese del Novecento; Edizioni del Rosone, Foggia, 2000; Atti di un Convegno sull’argomento.
DE NOBILI E.: Regali di Natale. Wip Edizioni, Bari 2003. Poesie e prose.
DE NOBILI E.: Regali di Natale. Wip Edizioni, Bari 2007. Poesie e prose. Edizioni riveduta ed ampliata.
DE NOBILI E.: Nu trènespèciàle. Wip Edizioni, Bari 2009. Poesie ed altro.
DE NOBILI E.: Stàdeme a sendì ce avìtepiacère. Wip Edizioni, Bari 2011. Poesie in dialetto barese ed altro.
DE NOBILI E.: Il mio Novecento. Edizioni Wip, Bari 2015: Racconti e poesie in dialetto barese;

DENTAMARO A.: Le rime baresi di F.S. Abbrescia (a cura di P. Sorrenti), Levante Editori, Bari, 1994; poesie.
DI CAGNO V.A.: Acquanne pozze… cande! Ed. G.& C. Resta, Bari, 1951. Poesie
FABRIS ANGELILLO F.: Bari inCanto. Levante Editori, Bari 2012. Poesie e racconti.
FABRIS ANGELILLO F.: Nuove poesie baresi con le Favole di Fedro veldàte a la barése. Levante Editori, Bari 2014.
FALANGA F.: Nella terra dell’U, Edizioni Menabò, Ortona, 2004;
In questo libro si parla di tutto e di più: dalla storia dei nomi dei genitori di Falanga, agli elementi basilari del dialetto barese, alla storia della Southern Jazz Band, della quale faceva parte, a quella dei rapporti del padre con il Partito Fascista, delle Ferrari, delle partite di pallone, che considera salvifica scoperta del proletariato, e perchè no, anche di Bari e della baresità, che l'autore divide in due grandi categorie: la baresità leggera/divertente e la baresità/pesante per nulla divertente. Falanga, con l'estrosità dell'architetto, tratta moltissimi argomenti, come ad esempio, il cosìddetto "cazzo franco". Non scandalizzatevi. Fino a non molti anni fa a Bari in Via Putignani angolo Via Sagarriga Visconti, c'era uno stabilimento che si chiamava in dialetto "U cazze dell'aminue", che in italiano significa "Lo schiaccio delle mandorle", per estrarne il frutto. Perchè "franco"? Perchè rappresentava il quantitativo di mandorle che ogni operaia riusciva a sgusciare in un'ora e che poteva portarsi a casa ogni settimana, oltre al salario. Oggi questa attività viene svolta con tecnologia moderna.
FALANGA F.: O dadò o dadà, Adda Editore, Bari, 2006;

Con questo volume l'autore propone il recupero di una baresità molto particolare senza darsi troppe arie, ma scusandosi con coloro che professano la loro intelligenza e professionalità nel campo della glottologia, della dialettologia e della filologia e sembra esserci riuscito molto bene. Il viaggio in cui si è imbarcato Falanga, è finalizzato al recupero e alla rivalutazione dei termini dialettali, convinto che i dialetti siano un'inestimabile tesoro di conoscenza, in considerazione del fatto che ogni parola è talmente ricca di plusvalori da essere essa stessa un inesplorato continente. Il tutto condito con un po' di umorismo che rafforza al massimo l'ottimo lavoro presentato. Bravo l'autore che ha voluto dare ai cultori e studiosi del dialetto barese un ottimo contributo per lo studio e la valorizzazione della nostra prima lingua, riuscendoci benissimo, attraverso un volume graficamente elegante e soprattutto molto intrigante. O dadò o dadà che in lingua significa "O di qua o di là", ovvero da qui non si scappa.
FANELLI M.: Suse, mmenze, abbasce, Stilo Editrice, Bari, 2004;

FANELLI M.: U settane, Stilo Editrice, Bari, 2002.
FANELLI M.: Bari vecchia porte aperte. Ed. Progedit, Bari, 2008. Odori, sapori, superstizioni, liti, bestemmie.
FANELLI M.: Tradizioni baresane. Ed. Progedit, Bari, 2011. Storie, mestieri, credenze, usanze e cucina. Molte inesattezze ed errori.
FANELLI M.: La cucina del sottano. Progedit Bari 2013.
FERORELLI E.: La varche de Zuele. Wip Edizioni. Poesie. 2016.
FRANCO P.: Citte citte… fra nu e nu. Ed. Grafischena, Fasano, 1976; poesie;

FRANCO P.: Le poesie sportive di Peppino Franco (...e mbacce 'o Gardijddeabbasce 'u cappijdde!). Edizioni Levante, Bari 1973. Poesie sportive in dialetto barese.
GENTILE E., GENTILE L.: Nuovo dizionario dei baresi (Italia-Barese e Barese-Italiano), Levante Editori, Bari, 2007. Novità.
GENTILE L.: U mbetate de Natale, Levante Editori, Bari, 1997;
GIOIA G.: Ajire, Ed. Uniongrafica Corcelli, Bari, 1996; Poesie;

GIOIA G., GIACOPINO L.: Ritratti, Adda Editore, Bari, 2005; Arte e dialetto sono un’accoppiata vincente, soprattutto dal punto di vista della comunicazione. L’idea di Luigi Giacopino, pittore, e di Giuseppe Gioia, poeta dialettale, di pubblicare il volume Ritratti che accosta i due argomenti, è stata veramente originale e degna di attenzione.
GIOIA P.: In viaggio con l’A.I.O.S., Ed. Di Marsico Libri, Bari, 2007; Un viaggio con la poesia dialettale in alcune località pugliesi, italiane ed anche europee.
GIOVINE A.: Acchesìfacèvene l’andiche…, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1986 (Ristampa). Credenze, consuetudini e pregiudizi attinti in prevalenza da fonti orali.
GIOVINE A.: Bari belle èpoque, Schena Editore, Fasano, 1989;

GIOVINE A.: Bari dei fanali a gas, Edizioni Fratelli Laterza, Bari, 1982;
GIOVINEA.: Bari in carrozza, Schena Editore, Fasano, 1995;
GIOVINE A.: Bari la zita mè, Edizioni Fratelli Laterza, Bari, 1981;
GIOVINE A.: C’era una volta Bari, Edizioni Fratelli Laterza, Bari, 1982;
GIOVINE A.: Canti popolari religiosi baresi, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1986 (Ristampa); Canti popolari baresi.
GIOVINE A.: La ViduaVidue, Ed. Framco Milella, Bari, 1992 (Ristampa);
GIOVINE A.: Le stòrie de nononne Iangelìne, Ed. Centro Studi Baresi, 1985;

Fiabe baresi in dialetto con traduzione italiana.
GIOVINE A.: Pulpe Rizze, Ed. Fratelli Laterza, Bari, 1981;
GIOVINE A.: Ninna nanne de Sanda Necole, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1986 (Ristampa).
GIOVINE A.: Nostalgia di Bari, Schena Editore, Fasano,1991;
GIOVINE A.: Proverbi pugliesi, Giunti Editore, Firenze, 1998;
GIOVINE A.: Bari d’altri tempi. Edizioni Fratelli Laterza, Bari 1980.
GIOVINE A.: Pure le pùdcetènene la tosse, Bari, 1969; Detti popolari baresi.
GIOVINE A.: Ricorrenze notevoli del popolino barese, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1966, (Ristampa).
GIOVINE A.: Sessantotto indovinelli baresi, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1986 (Ristampa).
GIOVINE A.: U sgranatòrie de le barìse, Ed. Franco Milella, Bari, 1992 (Ristampa).

GIOVINE A.: U spassatìimbe, Ed. Centro Studi Baresi, Bari, 1986 (Ristampa);GIOVINE A.: Il dialetto di Bari, Edizioni Giuseppe Laterza, Bari, 2005;
GIOVINE A.: Bibbia barese; Ed. Alfredo Giovine, Bari, 1962.
GONNELLA N.: Bare jèsemme Bare, Tip. Milillo, Bari, 1959. Commedie, poesie e varie.
GONNELLA N. (Ogon): L'asino e il somaro, Arti GragficheSavarese, Bari 1969. Tre commedie.
GONNELLA N.: Momenti baresi, Arti Grafiche Savarese, Bari, 1965.
GONNELLA O.: “Bari nostra” (Estratto da “Papiol”), Tip. Villaggio del Fanciullo Bari, 1951. Poesie;

GONNELLA N.: Bari che passa. Levante, Bar, 1973. Poesie. (PDF)
GRANIERI G.: La fine du munne e ’u gedìzzienneversâle, Tip. F.lli Pansini, Bari, 1912. Poema dialettale;

IMPERIO S.L.: Alle origini del dialetto pugliese. Schena Editore, Bari 1990.
LACALENDOLA A.: Frasario del dialetto di Bari, Ed. Michele Liantonio, Palo del Colle, 1972;

LACALENDOLA A.: Grammatica del dialetto di Bari, Ed. Michele Liantonio, Palo del Colle, 1969;
LA SORSA S.: Fiabe e novelle del popolo pugliese. Edizioni di Pagina, Bari 2014. Racconti in vari dialetti;
LOCONTE B.: La leggènde de Sanda Necòle. Wip Edizioni, Bari 2016.
LOPEZ D.: Canti Baresi, Arnaldo Forni Editore, Bologna, (ristampa edizione del 1915); Poesie;
LOPEZ D.: Nuovi canti baresi. Ed. Gius. Laterza & Figli, Bari 1930. Poesie;
LOPEZ D.: La voce e le forme dell'idioma barese. Vol. I (Fonologia). Editrice Due Stelle, Bari 1952.
LOPEZ D.: Come se cande a Bare. Editrice Due Stelle, Bari 1951. Poesie
LOPEZ B.: Capatosta. Mondadori Editore, Milano 2000. Romanzo
LOPORCARO M.: Profilo linguistico dei dialetti italiani, Ed. GLF - Editori Laterza, Bari, 2009;
MACINA N.: Pane panemijremijre. Ed. Stabilimento F. Raimondi, Napoli 1945. Poesie.
MADDALUNO E. VedènnePenzànneScrevènne, Wip Edizioni, Bari 2009. Poesie
MANUALE DI ANTROPOLOGIA DEL BARESE VERACE. Distribuito da “La Pescheria dei Baresi, Bari 2007.
MARCATO C.: Dialetto, dialetti e italiano. Ed. Il Mulino-Itinerari, Bologna, 2007.
MASELLIS V.: Storia di Bari / Dalle origini ai giorni nostri. II Edizione ampliata. Italstampa Bari, 1965;

MAUROGIOVANNI C. & V.: Natale a Bari, Paolo Malagrinò Editore, Bari, 2006; Poesie;
MAUROGIOVANNI V.: Il Teatro, Levante Editori, Bari, 1993;
Una raccolta di otto commedie delle quali sette largamente rappresentate ed una inedita: Chidde dì du 188; Aminueamare; Sanghe, amore e contrabbanne; Cinque monaci da fucilare; Piove, l’acqua è di limone, Papa Galeazzo: splendori e miserie; Nicolaus (… venne dal mare); e Onda Marina. Cose e fatti baresi calati nel più vasto contesto dei tempi che vede i personaggi, tratti da un sottoproletariato urbano, vivere le realtà temporali con una magica autenticità popolare. In tale tessuto, importante è l’uso del dialetto barese nella sua ricchezza idiomatico-espressiva piuttosto che nel valore filologico.
MAUROGIOVANNI V.: La passione de Criste, Edipuglia, Bari, 1988;

Il dramma teatrale “La Passione de Criste” è, in sostanza, un altro grande lavoro in dialetto. Replicata oltre cento volte in teatro è stata trasmessa anche da Raitre. Il dramma rappresenta "la passione di una classe che supera la propria condizione di emarginazione e misera attraverso emigrazione e abbandono di affetti, abitudini, ricordi e perviene così a una resurrezione in negativo" (Raffaele Nigro);
MAUROGIOVANNI V.: U cafè antiche, Levante Editori, Bari, 1983;
In Via De Rossi, a Bari, c'era un antico caffè aperto nel 1860 dal padre dell'autore, quell'Antico Caffè, con il lampione rosso, i divani rossi, i quadri dei Mille di Garibaldi, tutti commossi naturalmente e in camicia rossa. E un lampione bianco, luminoso, che si accendeva nelle grandi occasioni. Qui ha vissuto l'autore consentendogli di memorizzare tante di quelle cose e di quei personaggi, da indurlo a scrivere, tra le sue numerose pubblicazioni in lingua e in vernacolo, il dramma in dialetto barese U cafè antiche. Il dramma si svolge nel piccolo caffé, quello di Maurogiovanni, che dà materia all'autore, una mescita aperta a Bari da un bisnonno di origine napoletana, che vide passare borbonici e garibaldini, e che nei suoi tre atti fioriscono anche spontanee situazioni comiche attinte dal vivere quotidiano del nostro popolo. Il lavoro è ambientato in un epoca ormai lontana ma che l'autore ha trattato con una finezza davvero pregevole.
MAUROGIOVANNI V.: Teatri. A cura di Francesco De Martino, (Levante Editori, Bari 2010). Storia e vicende dei più importanti teatri italiani e di Bari (Petruzzelli e Piccinni), compresi i piccoli teatri baresi (Kursaal Santalucia, Abeliano, Purgatorio, Il Piccolo Teatro). Con scritti di Maurogiovanni e su Maurogiovanni accuratamente raccolti da Francesco De Martino.
MELCHIORRE V.A.: Francesco Saverio Abbrescia, Mario Adda Editore, Bari, 1995; Vita e opere.
MELCHIORRE V.A.: Storie e Patorie, Adda Editore, Bari, 2007; Cenni sul folklore barese;
MELCHIORRE V.A., CALÒ CARDUCCI C. : Le carte baresi, Comune di Bari-Adda, Bari 1996
MELCHIORRE V.A.: Storie di Bari, Adda Editore, Bari 2002
MELCHIORRE V.A. : Bari fra le due guerre mondiali, Adda Editore, Bari 2000
MELCHIORRE V.A. : Il Comune di Bari, Levante Editori, Bari 1989
MELCHIORRE V.A.: Note storiche su Bari, Levante Editori, Bari 2001
MELCHIORRE V.A.: Bari antica, Mario Adda, Bari 1980
MELCHIORRE V.A.: Il Borgo Murattiano di Bari, Mario Adda Editore, Bari 1998
MELCHIORRE V.A. : Donne baresi, Mario Adda Editore, Bari 1998.
MELCHIORRE V.A. : Bari nella storia, Adda Editore, Bari 2002
MELCHIORRE V.A., CALÒ CARDUCCI C.: Il Natale di Bari alla vigilia del duemila, Mario Adda Editore, Bari 1999
MELCHIORRE V.A. : Medici, Speziali e Mammane nell’antica Bari, Mario Adda Editore, Bari 1996
MELCHIORRE V.A. : Il sacro Monte di Pietà e Ospedale Civile di Bari, Levante Editori, Bari 1992
MELCHIORRE V.A. : Dalle antiche Milizie Municipali al Corpo dei Vigili Urbani di Bari, Levante Editori, Bari 1992
MELCHIORRE V.A. : Il Teatro Petruzzelli, Adda Editore, Bari 1992
MELE G.: Parole al vento. Ed. Arti Grafiche Favia, Bari 2009. Silloge in dialetto barese.
MELE G.: S’appìccenepenzìere. Progedit Bari 2014.
MICUNCO S.: Iere 'navolde.... Tip. Grandolfo, Bari, dicembre 1979. Versi e un dialogo in vernacolo barese.
MIGLIARDI E.: Pan’epemedòre, Bari, 2001 (Pubblicazione del Comune di Bari); Poesie;

MIGLIARDI E.: U spassatìimbe de nonònne, Levante Editori, Bari, 2004; Poesie;
MIGLIARDI E.: Acchesìavèv’ascì, Levante Editori, Bari, 2009.
MITRANI F.: Fichi d’india, Arti Grafiche Ariete, Bari, Poesie;
MORELLI S.: L'ale de la sperànze. Poesie in vernacolo barese. Wip Edizioni, Bari 2012.
PALUMMO A.: Versi dialettali. Ed. Stab. Tip. G. Pansini & Figli, Bari, 1933-XI.
PALUMMO A.: La poesia di una colomba. Adda Editore, Bari 1992, Poesie.
PANZA G.: Cazzavune, Schena Editore, Fasano, 1984 (2ª edizione); Poesie;

PANZA G.: La checine de nononne, Schena Editore, Fasano, 1982 (3ª edizione).
Bellissimo volume (ancora disponibile e da non perdere), scritto con un amore e con una maestria in dialetto e in italiano, che lo rendono degno di ogni casa barese. Leggiamo delle feste terribele, cioè delle festività più importanti dell'anno, come Natale, Capodanno e Pasqua, in occasione delle quali si prepara un lungo corteo di piatti in perfetto ossequio alle tradizioni culinarie cittadine. Inoltre Panza descrive U mangià de la vatregne, ossia i giorni feriali, molto noto ai baresi. Primo fra tutti la classica tiedde 'o furne de rise, patane e cozze, uno straordinario mix di mare e di terra, proveniente dalla duplice vocazione gastronomica della Puglia marittima e agricola. La celebre tiella, ha vinto ha vinto l'Oscar al Salone Internazionale del pesce di Bologna, classificandosi, nel 2001, tra i primi 15 piatti regionali del mare. Secondo Panza “La cucina barese è una cucina così buona che può anche rianimare i moribondi”.

PANZA G.: La uerre di Troia, Ed. Unione Tipografica, Bari, 1990;
Una importante opera di Panza è rappresentata da "La uerre de Troia" (Iliade e Odissea chendate a la pobblazione), scritta anche questa in italiano e in dialetto barese. Forse perché Omero pare rappresenti una delle fonti da cui risale il nostro linguaggio, per certe citazioni come "Tallone d'Achille", "Cavallo di Troia", "Tela di Penelope", ecc., che ricorrono ancora oggi come espressioni di linguaggio corrente anche da parte di chi non ha mai letto Omero. Infatti, in un'epoca oppressa da eccessivi materialismi e tecnicismi, tutti i mezzi possono essere strumenti idonei a contrastare l'antiumanesimo. Uno di questi mezzi può essere rappresentato dal dialetto barese che Giovanni Panza ha utilizzato per tradurre nel nostro vernacolo i famosi poemi omerici.
PANZA G.: Mia Moglie, Ed. Uniongrafica Corcelli, Bari, 1994; Il volume può considerarsi il capolavoro di Panza, purtroppo fuori commercio, ma donato a parenti ed amici, nel quale egli esprime, attraverso liriche e poesie, tutto il suo amore, l'affetto, il rispetto per la compagna della vita, delineando il suo carattere, la sua dolcezza, insomma la personificazione della bontà. Cattiveria, invidia, gelosia, prepotenza, afferma Panza, erano sentimenti a lei sconosciuti.
PIERGIOVANNI M.: Bari anni trenta. Stampa Unione Tipografica, Bari 1970. Poesie
PIERGIOVANNI M.: Sole & Cerase. Edizioni Fratelli Laterza, Bari 1981. Poesie
PIERGIOVANNI M.: Bari, Sole & Cerase. Ed. Assoc. Culturale Terrae, Bari 2010. Poesie dialettali + CD con voce di Riccardo Cucciolla.
POLITO V.: Baresità e… maresità, Levante Editori, Bari, 2008 (pagg. 222 + 64 ill.). Prefazione di Vito Maurogiovanni. Copertina del maestro Michele Damiani. Trattasi di una originale pubblicazione, alla quale hanno collaborato Felice Alloggio e Franz Falanga, che tratta diversi argomenti: dalla baresità e maresità, al dialetto tra cultura e poesia, al teatro di strada ed a quello popolare, alla musica popolare e colta a Bari, ai giochi di strada, ai mestieri scomparsi, ai nuovi nomi dei venti in dialetto barese, al pesce, ai baresi a tavola, dialetto e salute, proverbi marinari e il linguaggio dialettale del mare. Per ogni tema trattato sono state allegate in totale 90 poesie di 32 poeti di ieri e di oggi, in dialetto barese e qualcuna in lingua inerenti l’argomento scelto. Al volume sono allegate anche una serie di foto scattate dall’autore inerenti i vari temi e la riproduzione di una serie di copertine di libri relative a Bari, al dialetto, ecc. Non poteva mancare un omaggio a San Nicola.
POLITO V.: Baresità, curiosità e... Levante Editori, Bari 2009 (pagg. 360+62 ill.). Prefazione di Corrado Petrocelli, Rettore dell’Università di Bari. Una carrellata su curiosità, dialetto, fatti, ricordi, cronaca, festa della matricola, giochi, magia, superstizione, Università, Aula Magna e.., accompagnate da 100 poesie in dialetto barese di 34 autori classici e contemporanei e tante immagini. Un capitolo è dedicato a Vito Maurogiovanni. Il volume contiene scritti di Felice Alloggio, Linda Cascella, Franz Falanga, Lorenzo Gentile e Giovanni Panza. Copertina e disegni di Michele Damiani.
POLITO V., LETTINI TRIGGIANI R.: Pregáme a la barése (Preghiamo in dialetto barese). (Levante Editori) Bari 2012.
POLITO V.: San Nicola, il dialetto barese e…”. Levante Editori, Bari 2014.
ROMITO G.: Dizionario della lingua barese, Levante Editori, Bari, 1985;
SADA L., SCORCIA C.: Guida ai detti baresi e pugliesi. Sugar Editore, Milano 1972;

SADA L., SCORCIA C., VALENTE V.: Bari Mito. Japigia Editrice, Bari 1970 (Presentazione di Oronzo Parlangeli). Motti popolari e i numeri del lotto baresi.
SADA L.: Puglie in bocca, Editrice de “Il Vespro”, Palermo, 1977. Trilingue: italiano, dialetto e inglese
SADA L.: Puglie in bocca. Ed. Gulliver 2000. Ricettario di cucina pugliese trilingue: italiano, dialetto e inglese.
SANTORO A.: Le piaghe di Bari, Dedalo Litostampa, Bari, 1978;

SANTORO P.: Buongiorne, Bare! Liriche dialettali, Grafiche Artigiane, Bari, 1966; Poesie;
SANTORO A.: Parlann sule sule, Edizioni Interventi Culturali, Bari, 1978; Poesie;
SANTORO A.: Parlann sule sule 2, Vitale Edizioni, Sanremo, 2006; Poesie;
SAVELLI G.: La “Chemmedie” de Dante veldat’a la barese. U ‘Mbìerne. Savarese Bari, 1971
SAVELLI G.: La “Chemmedie” de Dante veldat’a la barese. U Pergatorie. Savarese Bari, 1972
SAVELLI G.: La “Chemmedie” de Dante veldat’a la barese. U Paravise. Savarese Bari, 1973
SCIACOVELLI A.: Bari che scompare. Congedo Editore, Galatina 1986. Dedicato ai mestieri scomparsi.
SCIACOVELLI A.: Baresismi, Wip Edizioni, Bari, 2006;

SCIACOVELLI A.: Baresismi baby, Wip Edizioni, Bari, 2010;
SCIACOVELLI V.: La storie de Bare la sape u fare. Wip Edizioni, Bari 2015;

SCORCIA C.: Nomenclatura di medicina popolare barese, Levante Editori, Bari, 1972;
Nei tempi passati la comunicazione era molto importante, dal momento che ogni ammalato provava piacere a dilungarsi suoi acciacchi, mentre l'interesse di chi ascoltava, favoriva di persona l'esame della maggior parte delle malattie da trattare. La pubblicazione, che vuole essere un omaggio ai Baresi del tempo passato ed ai Baresi di oggi, contiene tra l'altro la nomenclatura delle malattie e un indice metodico relativo al corpo umano, alle malattie, ai malanni ed alle erbe medicinali;
SCORCIA C.: Pesca nel Mare di San Nicola (nomenclatura barese), Edizioni Levante, 1974. Trattasi di uno stralcio aggiornato e largamente arricchito, della parte relativa alla pesca compresa nel precedente volume;
SERENA G.: Palese che fu, Palese che è. Edizioni del GAT 2006. Storia del dialetto palesino dalle origini ai giorni nostri.
SERENA G.: Paléise e SandeSpìrde u addòre de libbertà. Edizioni del GAT 2007. Poesie in vernacolo palesino.
SIGNORILE V.: Stòrie e Patòrie. La Uècchinèra, Ed. Gruppo Abeliano, Bari, 1999;

SIGNORILE V.: Ragù, Gelsorosso Editore, Bari, 2008; contiene il DVD con lo spettacolo dal vivo registrato nel dicembre 2007;
SIGNORILE V.: Ce se mangeiòsce? Madonne ce ccròsce! Gelsorosso Editrice, Bari 2009.
SIGNORILE V.: U Prengepine. Traduzione in dialetto barese de "Il piccolo Principe" di Antoine de Saint Exuperì. Gelsorosso Editore. Il libro è corredato da un CD con la voce recitante di Vito Signorile.
SORRENTI P.: La Puglia e i suoi poeti dialettali. Arnaldo Forni Editore, Bologna 1981. Ristampa dell’edizione di Bari del 1962. Poesie
SORRENTI P.: I Baresi. Ed. Tipolitografia Mare, Bari 1980. Appunti biografici critici polemici dei "baresi" di ieri e di alcune istituzioni.
SORRENTI P.: Le Accademie in Puglia dal XV al XVIII secolo. Bari 1965, Ristampa Arnaldo Forni, Bologna 1988.
SORRENTI P.: Residui. Schena Editore, Fasano 1993. Poesie in lingua e in dialetto barese.
STAGNANI V.: La luna e la focaccia. Ed. Progedit, Bari, 2011. Storia, tradizioni, ricette.
STORNAIOLO A.: La recita curiosa, Laterza Edizioni della Libreria, Bari, 1996;

TESTONE P., ANGIULI L.: Da San Catalde a Specchie, Gelsorosso Editore, Bari, 2007; contiene un CD con le voci di Vito Signorile e Antonella Genga;
TERRAE: Bari sole & Cerase. Libretto Mario Piergiovanni. Musiche Gianni Giannotti, Associazione Culturale Terrae Edizioni, Bari 2010. L'Associazione Culturale TERRAE ha pubblicato e presentato al Fortino di Bari un Audio-libro con i versi di Mario Piergiovanni, pittore, scultore e poeta, la voce narrante di Riccardo Cuicciolla e Rocco Capri Chiumarulo. Una chicca per i cultori della baresità e del dialetto. Nell'audiolibro sono riportate le registrazioni originali di uno storico vinile pubblicato trent'anni fa, musicate da Pino e Nando Di Modugno ed attualmente si affiancano quattro nuove tracce con gli interventi di Paolo Mastronardi e Massimo La Zazzera.
TRIGGIANI D., LETTINI R.: Da Adàme ad Andriòtte, Schena Editore, Fasano, 1992; Unico romanzo storico-satirico in vernacolo barese. Le vicende esposte consistono in fatti notissimi a chiunque, ma l’occasione è buona per fare salaci commenti e scanzonati paragoni con le emergenze dei nostri giorni. Il romanzo è tutto uno scoppiettante susseguirsi di altrettanti burleschi punti di vista, resi oltremodo gustosi dall’uso appropriato del vocabolo e della frase idiomatica più opportuni.
TRIGGIANI D.: Commedie in dialetto barese, Capone Editore, Cavallino (LE), 1987;

Tre commedie: All’aneme de la bonaneme!, U madremonnie de Celluzze e No, u manecomie no!.
TRIGGIANI D.: Le barise a Venèzie e La candine de CiannaCianne; Levante Editori, Bari, 1984: due commedie.
TRIGGIANI M.: Natale in Puglia. Adda Editore, Bari 2008
TRIPPUTI A. M. (a cura di): Folklore Pugliese. Antologia degli scritti di Saverio La Sorsa. Paolo Malagrinò Editore, Bari 1988 (3 volumi).

UIL PENSIONATI: Il mio Cuore, la mia Terra, la mia Vita. Antologia di poesie in vernacolo pugliese. Edizioni 2006, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2016-2017.
VENTRELLA C.: Piedigrotta barese 1927-1929, Edizioni Giuseppe Laterza, Bari, 2000; Storia, personaggi e versi dialettali baresi della Piedigrotta barese dal 1917 e il 1929.
ZACCARO P.: Bare core mì. Editrice "La Vallisa", Bari 1988. Poesie in dialetto barese.
ZONNO G.: Nomenclatura barese-italiana, Ed. F.lli Pansini fu S., 1892;